Úvodní stránka

Infertilita

Sei in: Infertilita Metodiche di riproduzione assistita

Metodiche di riproduzione assistita

Inseminazione intrauterina (IUI)

Viene generalmente eseguita per i casi di sterilita inspiegata nei quali una o ambedue le tube sono pervie ed i parametri seminali appaiono pressoche normali. In questi casi si raccomanda un esecuzione meno complicata - inseminazione intrauterina con gli spermatozoi del partner o del donatore (inseminazione intrauterina omologena - IUI, oppure AID- inseminazione artificiale con sperma donato), che rappresenta la introduzione degli spermatozoi specialmente preparati in cavita uterina. Il metodo e molto semplice, non richiede periodi di assenza dal lavoro. Il successo e minore che nei metodi IVF, perche gli spermatozoi devono superare tanti ostacoli dell‘organismo femminile.

Inseminazione intrauterina (IUI)

Inseminazione in vitro ed embrio transfer FIVET - IVI/ET

Metodo classico della riproduzione assistita e l‘ inseminazione estracorporea (in vitro fecondazione - IVF) ed e una delle tecniche piu diffuse e conosciute , introdotta negli anni ottanta. Essa si basa sull’incontro dello spermatozoo con l’ovulo al di fuori della loro sede fisiologica (tratto terminale delle tube) dove avviene fisiologicamente la fecondazione e pertanto e in grado di offrire una soluzione anche alle donne con alterazioni strutturali delle salpingi ed impervita tubarica bilaterale. La coltura trascorre in 48 ore, nei casi indicati si consiglia la coltura piu lunga. Di conseguenza l’embrione va trasferito in utero (embrio transfer).

Recentemente, specie in associazione con la ICSI tali tecniche hanno esteso il loro campo di applicazione e possono essere utilizzate anche in caso di liquido seminale problematico, in casi di fallimenti ripetuti di altre tecniche di inseminazione, in casi di motivi immunologici,endometriosi, insufficienza ovaria e quando la causa dell’infertilita sia sconosciuta (sterilita idiopatica).

Inseminazione in vitro ed embrio transfer FIVET - IVI/ET Inseminazione in vitro ed embrio transfer FIVET - IVI/ET
   
Inseminazione in vitro ed embrio transfer FIVET - IVI/ET Inseminazione in vitro ed embrio transfer FIVET - IVI/ET
   
Inseminazione in vitro ed embrio transfer FIVET - IVI/ET Inseminazione in vitro ed embrio transfer FIVET - IVI/ET
   
Inseminazione in vitro ed embrio transfer FIVET - IVI/ET Inseminazione in vitro ed embrio transfer FIVET - IVI/ET

 

Embrio transfer

Alla fine della coltivazione gli embrioni vanno trasferiti in utero mediante un catetere di transfer. Dopo il transfer raccommandiamo di passare una notte nel nostro Centro per evitare il movimento non necessario della paziente.

Percentuale di gravidanze: dipende dalla quantita degli embrioni trasferiti. Con l’aumento della quantita cresce anche il rischio della gravidanza multipla. Il numero ottimale degli embrioni trasferiti va raccommandato dal medico riguardando l’eta della femmina, il numero dei precedenti cicli IVF e la qualita degli embrioni. Gli embrioni superflui si possono congelare e trasferire in ciclo senza una precedente stimolazione e senza puntura. Per ogni ciclo di fecondazione assistita in FIVET-ICSI e ragionevole attendersi una percentuale di successo di circa il 50 - 52 %. Dal anno 1978, con il primo „bambino IVF“ nato in Inghilterra, nell‘ 1984 con il primo bambino IVF concepito in Rep.Ceca, nell 1995 con il primo bambino ICSI concepito in Rep.Ceca (nel nostro Centro), sono nati sia in Rep.Ceca, sia in tutto il mondo migliaia e milioni di bambini bellissimi, che senza questo metodo non avrebbero visto la luce.

Tecniche di micromanipolazione - ICSI e AH

Le tecniche di micromanipolazione sono procedure di laboratorio, che permettono di allargare ampiamente le possibilita dei metodi della riproduzione assistita. La loro esecuzione e condizionata dalla accessibilita da un dispositivo di micromanipolazione e dalla esigente preparazione professionale e tecnica. La micromanipolazione lavora con dei ovociti individuali e con degli spermatozoi oppure con degli embrioni sotto visione microscopica con l‘aiuto di speciali micropipette di vetro.

Il metodo permette di trattare maschi con seminali con pochissimi spermatozoi mobili o anche casi con assenza di spermatozoi nel seminale o nei casi che nei liquidi corporei della femmina sono presenti anticorpi contro gli spermatozoi.

Iniezione intracitoplasmatica - ICSI

Metodo stante nel fatto che il singolo spermatozoo immobilizzato viene introdotto direttamente nel citoplasma dell’ovocita tramite un microago sotto visione microscopica. Lo spermatozoo va scelto da un embriologo esperto secondo la sua mobilita e qualita morfologica. Tecnica usata nei fattori maschili d‘ infertilita, di conflitto immunologico e nei casi di precedenti fallimenti nel programma IVF.

Il metodo ICSI riesce a garantire la percentuale piu alta degli ovociti fecondati e la qualita migliore degli embrioni. Percio viene offerta da parte nostra anche agli uomini con la qualita dello spermatozoo buona.

Prendendo in considerazione il fatto, che non tutti gli ovociti raccolti nell prelievo, sono di qualita sufficiente per la fecondazione, bisogna inseminare la quantita maggiore degli ovociti per ottenere i risultati migliori. Tutto questo in base all‘ precedente accordo con la coppia.

Iniezione intracitoplasmatica - ICSI Iniezione intracitoplasmatica - ICSI

PICSI

Metodo ICSI, perfezionato di una scelta dello sperma di qualità superiore, che viene usato per la fecondazione dell‘ ovocita. Lo sperma maturo, che contiene un alta percentule del materiale genetico di qualità, si lega ad un spessore di ialurone (materiale che si trova sulla superficie dell‘ ovocita). In questo modo scegliamo quelli di qualità più alta possibile, e di seguito, con il metodo ICSI, mettiamo nella cellula dell‘ ovocita.

Assisted hatching - AH

Metodo, che permette di ottenere un significativo aumento nei casi di impianto del pre-embrione. In certi casi di fallimenti ripetuti, il mancato impianto dei pre-embrioni puo derivare dalla loro incapacita di fuoruscire dallo involucro in cui sono racchiusi nelle prime fasi di sviluppo chiamato „zona pellucida“. E‘ possibile tecnicamente tramite il micromanipolatore, sotto visione microscopica, interrompere in vari modi la continuita della zona pellucida facilitando l’impianto nell’endometrio.

ah ah2

VIDEO - hatching

Transfer citoplasmatico

Metodo di micromanipolazione, che permette di trasferire in ovulo mediante un ago sottile una piccola quantita di citoplasma dalla cellula della donatrice. Durante il transfer di cytoplasma dall’ovocita donato non avviene il trasferimento delle informazioni genetice, ma solo degli enzimi, delle riserve di energia e mitocondrie, che aiutano la acculturazione-fusione giusta dei cromozomi e la creazione di un buon embrione.

Il metodo viene indicato alle donne , che insistentemente creano gli ovuli di scarsa qualita e non vogliono accettare l’inseminazione di un ovulo donato.

Considerando che e impossibile scoprire se il motivo dello sviluppo cattivo dell’embrione e citoplasma oppure il materiale genetico, e impossibile anche indovinare in anticipo il beneficio della cura per ogni femmina. Secondo le nostre valutazioni il metodo migliora la qualita degli embrioni ed aumenta la probabilita di ingravidamento delle donne con la scarsa qualita degli ovociti.

Coltura degli embrioni

Coltura classica

Con la coltura classica vanno impiantati in utero, a 48 ore dalla inseminazione, degli embrioni contenenti da 2 a 4 cellule. In questo momento pero non siamo ancora in grado di scegliere gli embrioni migliori , adatti per transfer, e neanche indicare e separare gli embrioni con la capacita limitata dello sviluppo continuo.

Coltura prolungata – CP

La coltura prolungata e il metodo che permette di coltivare gli embrioni fino a 120 ore. La durata della coltura e individuale, perche influenzata dalla qualita degli embrioni e dal desiderio della paziente. I risultati indicano il successo esplicito della coltura prolungata nelle pazienti con la quantita piu alta degli embrioni di buona qualita.

Monitoraggio continuo dello sviluppo dell’ embrione

Il nostro metodo più moderno rende possibile il monitoraggio continuo dello sviluppo degli embrioni. La camera registra il loro sviluppo e sull‘ asse di tempo possiamo sottrarre, quando precisamente si sono divise le cellule. Questa è una cosa molto importante per la scelta dell‘ embrione di qualità superiore.

Inseminazione con spermatozoi prelevati dai testicoli o da cordone spermatico

I metodi moderni della riproduzione assistita permettono di inseminare gli ovociti anche nei casi, che spermiogramma indica la quantita minima o l’assenza dello sperma. Permette di diventare padre anche ad uomini con eiaculato privo di sperma. In questi casi vanno usati i seguenti metodi:

TESE - testicular sperm extraction

Il metodo TESE rappresenta il prelievo bioptico degli spermatozoi o spermatidi dal testicolo - nel seme di certi maschi non sono presenti spermatozoi. Cio non esclude che si possano ritrovare nel testicolo o nell’epididimo. Pertanto, con un ago sottile inserito attraverso la cute, si tenta di aspirare spermatozoi da questi organi per iniettarli poi negli ovociti tramite ICSI.

MESA - microsurgical sperm aspiration

Il metodo MESA- rappresenta il prelievo degli spermatozoi dal cordone spermatico durante un intervento microchirurgico.

PESA - percutaneous sperm aspiration

Il metodo PESA – aspirazione percutanea degli spermatozoi dai testicoli ed epididimo.

Tutti i metodi chirurgici di prelievo dello sperma vanno effettuati in anestesia totale, dopo una accurata visita medica dell’uomo (ripetuto esame spermiogramma, esame ormonale, genetico, urologico, interno). Il prelievo dello sperma viene eseguito subito dopo il prelievo degli ovuli e si usano in stato a fresco. Nei casi particolari e possibile fare il prelievo dello sperma, congelarlo ed usarlo dopo. Nei diffetti funzionali testicolari troviamo lo sperma al 60 % degli uomini, nei casi di diffetti ostruttivi quasi a tutti uomini.

Fattore ovulatorio

La stimolazione degli ovari e un metodo che veniva applicato alle femmine con il diffetto di funzionamento degli ovari. Oggi migliora i risultati dei metodi della riproduzione assistita, perche garantisce la quantita piu alta di ovociti in un ciclo. Per lo stimolo degli ovari vanno usate le iniezioni ormonali con l’applicazione contemporanea dei preparati GnRH-analog (preparati ormonali che evitano l’ovulazione precoce ). Il buon esito dell’ovulazione dipende dall’azione combinata di due ormoni: l‘ FSH-che promuova la crescita dei follicoli e l‘ LH che agisce in sinergia con l’FSH nella stimolazione della crescita follicolare che poi innesca l’ovulazione. Il metodo piu semplice per verificare se l’ovulazione avviene e costituito dalla rivelazione della temperatura basale. Si tratta pero di un metodo poco affidabile in quanto soggetto a variabilita esterne ed anche per il fatto che non e possibile determinare il momento dell’ovulazione prima che avvenga. In questo senso la determinazione del picco dell’LH puo essere nella pratica piu utile. Con maggiore accuratezza e possibile valutare l’andamento della formazione dei follicoli con la determinazione di ormoni FSH,LH, estradiolo, prolattina unitamente al monitoraggio ecografico tramite l’ecografia transvaginale. Nei cicli della inseminazione estracorporea iniziamo, nella maggioranza dei casi, con l’applicazione analoga (GnRh a - analoga gonadotropinreleasing ormone). Questa breve preparazione dura da 1 a 2 giorni, la lunga ha la durata fino a 10 giorni anche durante il periodo della stessa stimolazione di gonadotropina.

Gonadotropine: sono gli ormoni (FSH,LH) che si creano nell’ipofisi e vanno usati con la puntura per lo stimolo della crescita e per la maturazione degli ovociti A, Humegon (FSH,LH) Menogon (FSH,LH), Fostimon (FSH)

L‘ovulazione prepariamo con una puntura di LH (HCG) Pregnyl, Praedyn. Dopo non si applicano piu ne analoghe ne gonadotropine.

B. gonadotropine origine di laboratorio, praticamente assolutamente puro. Garantisce le cellule e gli embrioni di qualita piu alta, aumenta legermente la probabilita dell’ingravidamento Puregon (FSH), Gonal F (FSH), Luveris (LH)

Agonisti LHRH: medicina che blocca l’ipofisi nella produzione delle proprie gonadotropine, perche la loro produzione precoce signifficherebbe l’ovulazione precoce. Le usiamo nei protocoli analogi corti. Synarel (spray), Decapeptyl, Zoladex.

Antagonisti LHRH: medicina che blocca l’ipofisi nella produzione delle proprie gonadotropine. A differenza del gruppo precedente questa medicina non ha nessun effetto momentaneo di stimolo, e quindi non serve ad applicarla per un periodo lungo. Reagisce subito. Cetrotide, Orgalutran

Prelievo degli ovociti

Il prelievo degli ovociti va eseguito tramite la parete vaginale con un ago sottile, sotto il controllo ecografico. E‘possibile fare il prelievo in anestesia totale o solamente dopo l’uso di analgetici. Dopo il prelievo e di un breve riposo della paziente, segue un colloquio tra la coppia ed il medico curante. Vi daremo le informazioni della quantita e qualita considerata degli ovociti e dello spermatozoo, e tratteremo le possibilita del loro accoppiamento.

Congelamento

Crioconservazione dei gameti, embrioni e dei tessuti e un metodo che dirige con prudenza il raffredamento dello spermatozoo o dell’embrione alla temperatura di liquido azotico. In questo ambiente e possibile conservare gli embrioni congelati, gli spermatozoi anche i tessuti.

Esiste una gamma dei motivi, perche conservare gli embrioni o tessuti congelati:

  • programma donazione embrioni e spermatozoi
  • congelamento degli embrioni rimasti dopo embrio transfer
  • autocrioconservazione dei gameti
  • complicazioni di salute che escludono l’esecuzione di transfer
  • rischio della sindrome di iperstimolazione ovarica

Autocrioconservazione degli spermatozoi

Spermatozoi si possono congelare abbastanza facilmente, con la possibilita di conservazione per un periodo quasi illimitato. Questo servizio presentiamo a uomini con la tendenza al peggioramento della produzione dello spermatozoo:

  • prima di iniziare una cura oncologica (chemoterapia, operazione)
  • prima di permanenza di lunga durata nell’ambiente ad alto rischio (missione militare, soggiorno nei tropici )
  • prima di sottoporsi ad allacciamento del canale spermatico/deferente(metodo anticoncettivo maschile)
  • nella preocupazione dell‘ improvviso abbassamento di produzione dello spermatozoo

Autocrioconservazione viene fatta su richiesta dell’uomo. E‘ possibile usare lo spermatozoo solamente in base a una conferma scritta dell’uomo.

Transfer citoplasmatico

Metodo di micromanipolazione, che permette di trasferire in ovulo mediante un ago sottile una piccola quantità di citoplasma dalla cellula della donatrice. Durante il transfer di citoplasma dall’ovocita donato non avviene il trasferimento delle informazioni genetice, ma solo degli enzimi, delle riserve di energia e mitocondrie, che aiutano la acculturazione-fusione giusta dei cromozomi e la creazione di un buon embrione.

Il metodo viene indicato alle donne , che insistentemente creano gli ovuli di scarsa qualità e non vogliono accettare l’inseminazione di un ovulo donato.

Considerando che è impossibile scoprire se il motivo dello sviluppo cattivo dell’embrione e citoplasma oppure il materiale genetico, è impossibile anche indovinare in anticipo il beneficio della cura per ogni femmina. Secondo le nostre valutazioni il metodo migliora la qualità degli embrioni ed aumenta la probabilità di ingravidamento delle donne con la scarsa qualità degli ovociti.

Transfer citoplasmatico

Contatto veloce

telefono: +420 585 22 12 81

Contatti dettagliate

Dove siamo

Boleslavova 246/2
Olomouc
Repubblica Ceca

1. května 863/82
Polanka nad Odrou
Repubblica Ceca

Olomouc Polanka nad Odrou

Visualizza sulla mappa